Modifica bando LM-51

Didattica Modifica bando LM-51

Si comunica che, con Decreto Rettorale in corso di adozione, il bando di selezione per l’ammissione Corso di Laurea Magistrale in Psicologia di Comunità per i Contesti Formativi, per il Benessere e per lo Sport (classe LM-51) è integrato secondo quanto di seguito indicato:

  1. il termine ultimo entro il quale i candidati provenienti da altro corso di studio devono inviare domanda di valutazione dei requisiti curriculari è differito al 27 agosto 2021;
  2. possono partecipare alla prova di accesso, sub condicione, anche i candidati che, pur non essendo ancora in possesso degli 88 CFU in almeno 6 settori scientifico disciplinari nell’ambito psicologico, come stabilito dal bando, conseguiranno tale requisito entro il 28 febbraio 2022.

Per comodità di lettura si riporta di seguito l’intera Sezione 2 – Norme di ammissione, in cui le suddette modifiche sono riportate in carattere giallo evidenziato.

NORME DI AMMISSIONE

L’iscrizione alla Laurea magistrale in Psicologia di Comunità per i Contesti Formativi, per il Benessere e per lo Sport” richiede il possesso della Laurea o del diploma universitario di durata triennale o di altro titolo conseguito all'estero riconosciuto idoneo ai sensi della normativa vigente.

È ammesso al Corso, lo studente che all’atto della domanda di ammissione sia in possesso di uno dei seguenti requisiti curriculari:

  1. Laurea triennale nella classe L-24 (ex DM 270/04 o nelle corrispondenti classi ex DM 509/99);
  2. Altra laurea triennale, avendo maturato almeno 88 CFU in almeno 6 settori scientifico-disciplinari dell’ambito psicologico (M-PSI/01, M-PSI/02, M-PSI/03, M-PSI/04, M-PSI/05, M-PSI/06, M-PSI/07, M-PSI/08).

Per l’ammissione al Corso di Laurea magistrale è altresì richiesto il possesso di una adeguata preparazione personale, verificata attraverso un test di accesso articolato in una prova a risposta multipla sulle principali conoscenze teoriche, storiche e metodologiche, proprie dei settori scientifico disciplinari della Psicologia.

Ai fini dell’ammissione alla prova di accesso, per l’accertamento dei requisiti curriculari i candidati provenienti da altro corso di studio di cui al precedente punto b) dovranno trasmettere a mezzo posta elettronica, scrivendo all’indirizzo valutazionecarriera.disuff@unisa.it, entro il termine ultimo del 27 agosto 2021, la domanda di valutazione dei requisiti curriculari scaricabile dal sito web di Ateneo all’indirizzo

https://www.disuff.unisa.it/uploads/rescue/472/2578/modulo-per-valutazione-requisiti-magistrale.docx.

Un’apposita commissione effettuerà la valutazione della domanda, il cui esito sarà comunicato a mezzo posta elettronica.

Per i laureati provenienti da Università straniere l’adeguatezza dei requisiti curriculari è valutata caso per caso in base alla coerenza fra i programmi svolti nelle diverse aree disciplinari e le basi formative ritenute necessarie per la formazione avanzata offerta dal corso di studi. La valutazione viene effettuata dalla Commissione di accesso, sulla base dell’analisi del curriculum di studi.

Possono partecipare alla prova di accesso, sub condicione, anche i candidati iscritti ai corsi di cui sopra che conseguiranno il titolo accademico entro il 28 febbraio 2022.

Possono partecipare alla prova di accesso, sub condicione, anche i candidati che, pur non essendo ancora in possesso degli 88 CFU in almeno 6 settori scientifico disciplinari nell’ambito psicologico, come stabilito dal bando, conseguiranno tale requisito entro il 28 febbraio 2022

L’immatricolazione resta subordinata al possesso dei requisiti curriculari e alla disponibilità dei posti.

La prova consiste nella soluzione di n. 60 quesiti a risposta multipla, di cui una sola risposta esatta tra le cinque indicate, suddivisi nei seguenti ambiti:

  • 40 quesiti per la parte di psicologia (psicologia generale, psicobiologia, psicometria, psicologia dello sviluppo e dell'educazione, psicologia sociale, psicologia clinica e dinamica);
  • 10 quesiti di logica;
  • 10 quesiti di conoscenza di lingua inglese.

Per la valutazione della prova si tiene conto dei seguenti criteri:

  • 1 (uno) punto per ogni risposta esatta;
  • 0 (zero) punti per ogni risposta omessa o errata.

In caso di parità di voti, prevale l’età anagrafica del più giovane (Legge 127/97, art. 3, comma 7, come modificato dall’art. 2, comma 9, della Legge 16 luglio 1998, n. 191).

L’ammissione al Corso di Laurea Magistrale avverrà secondo l’ordine di graduatoria in base al punteggio riportato, nel limite dei posti messi a concorso.

In base ai posti disponibili, saranno ammessi i candidati utilmente collocati in graduatoria che avranno ottenuto nella prova un punteggio minimo pari a 5 punti. Il mancato raggiungimento di questa soglia impedisce l'iscrizione al corso di laurea magistrale in Psicologia di comunità per i contesti formativi per il benessere e per lo sport, indipendentemente dalla posizione occupata in graduatoria.

Si procederà ugualmente allo svolgimento della prova nel caso in cui il numero delle domande pervenute alla data di scadenza indicata dal bando sia inferiore o pari ai posti messi a concorso.

Allo stesso modo si procederà alla selezione se i candidati presenti il giorno e nel luogo della prova saranno in numero pari o inferiore a quello stabilito.

Pubblicato il 3 Agosto 2021